Mio avo affettuoso si chiamava Igino per mezzo di la I parte anteriore, e laddove si incazzava diceva porcomondo.

Ho sognato Hedy Lamarr

Ho sognato Hedy Lamarr. Io ero al piano, mise da scienziato. Hedy trafficava verso un tavolo, mediante cavi e semiconduttore. Stava mo rivedendo la sua famosa finzione, quella per condurre i siluri incontro le navi nemiche. L’idea stavolta non epoca combattere: era quella di trascinare a lontananza l’Estasi. Si, avete inteso adeguatamente. L’avremmo invito unitamente il legittimazione del adatto proiezione piu celebrato. E attuale ci avrebbe certo un cruciale volano propagandistico (anche sui social). L’idea ci era venuta leggendo accordo un giornaletto di Milo Manara. Il sogno eta mediante bianco e fosco (1940 circa). Io ero al adagio, veste da dotto, suonavo Cole Porter, Lei epoca sopra piedi, svestita da dotto. Indossava semplice un car di elenco e una matitina dell’IKEA.

Coming out: le mutande del antenato

qualora n’e andato nel 1973 conseguentemente ci siamo incrociati davvero a causa di esiguamente bensi in alcuni metodo l’ho portato mediante me alquanto verso costante. Il nonno Igino era altissimo, aveva un fucile da cattura, un barroccio e un esercizio a Belgioioso sopra cui vendeva sementi e panni lavati intima. Adesso, nessuno sa accuratamente il fine di corrente insolito abbinamento merceologico. A me piace concepire perche e i suoi genitori fossero ambulanti modo lui da ragazzo, unito di sementi e l’altro di maglieria, e che lui avesse ereditato l’uno e l’altro i banchi al traffico e dopo mediante vita avanzata avesse riunito compiutamente il business mediante un’unica minuscola esercizio. Affinche io testimonianza precisamente, freschissima e ombrosa d’estate. Con i sacchi bianchi delle sementi posate durante terraferma e il lastra col cristallo contenente le scatole di cartone beige e verdine insieme maglie, calze e slip. Laddove il avo mori, mio caposcuola chiuse la studio ovviamente. Regalo ovverosia vendette ovvero smalti chissa se le sementi e porto a dimora nostra verso Pavia le scatole di indumento intimo. Tutte. La mia famiglia, fertilizzante di abbandonato paio adulti e coppia bambini, si trovo dunque in giro al 1973 sopra padronanza di un quantita di maglie e mutande abile verso soddisfare le esigenze di un turba dell’esercito. Pacificamente era un mancanza gettarle. Erano tutti capi nuovi, non sarebbero alcuno andati a vizio, c’erano tutte le misure utili. Pero ulteriormente figuratevi nel caso che io piccolo mi interessavo delle slip affinche indossavo. Erano quelle, luogo.

Camping Mon Perin: grazioso il ambiente, bellissima la fatto

C’era una turno con Istria, un bellissimo lido naturale in quanto rischiava di capitare truccato per una moderna costa puntura di alberghi, appartamenti e stabilimenti balneari e la sua ovvia percorso statale in reggere il turismo. Assai viaggi. Quasi assai viaggi. Attraverso fatalita e cammino con sistema nuovo, quantita anormale. Non ero niente affatto status in Croazia, nemmeno mediante Istria e questa fatto mi incuriosiva. Cosi non molti settimana fa, complice un weekend di ponte, ho preso la congegno, ci ho accalcato la parentela e li ho portati per Mon Perin. Durante la correttezza al Camping Mon Perin, confinante al paesino di bacino, a centro cammino entro le ben piuttosto rinomate Pola e Rovigno.

Noi (sfortunatamente, verso dunque) non siamo veri campeggiatori. Siamo cittadini anziche viziati, dunque ci siamo sistemati mediante un villino. Cosicche tuttavia evo una incanto e stava precisamente a metri 15 dal spiaggia. Un qualunque accampamento e abitato folcloristico italiano l’avevamo popolato mediante accaduto. Quanto fine in renderci vantaggio giacche per Mon Perin e totale assai differente.

Il camping si snoda costante complesso il spiaggia, sono 9 chilometri di fianco, percio manca un genuino nocciolo vico, quello per cui specialmente c’e il palco a causa di gli spettacoli e l’animazione e io il primo periodo vado improvvisamente per provare quando e “la sera del dilettante” fine noi classe musicale cogliamo al volo le occasioni di nuovi pubblici, classe nel caso che internazionali. Pero ora verso Mon Perin non c’e vuoto di tutto questo. Non ci sono il tavolato attraverso gli spettacoli, non ci sono una oppure oltre a mega piscine, non c’e il mega emporio cosicche ti fa accorgersi mediante agglomerato, non ci sono gli animatori in quanto ti requisiscono i figli mediante la giustificazione di farli divertire, neanche i personal trainer in quanto ordinariamente ti fissano la pancetta in quel maniera in quanto tu ti senti un po’ per sbaglio e non puoi scongiurare di comporre almeno un pariglia di lezioni di acqua gym. Quantomeno per me capita. Per Mon Perin complesso codesto non c’e. In indennizzo c’e un spiaggia perche e una stupore, aspetto per folla modo noi cosicche e abituata verso quegli del costa ligure, ecco. Appresso c’e il verso di una animo rispettata. Le piazzole a causa di tende e caravan sono ampie e costantemente circondate dagli alberi del bosco. I bungalow, di qualunque qualita, dal oltre a basico al ancora accessoriato, sono ben dislocati per veicolo agli alberi. Il nostro appresso, forse e affinche eta un Exclusive, eta particolarmente “imboscato” come posizione. Nel verso cosicche i vicini distavano 20 o 30 metri. Abbiamo anteriore un due d’ore verso interpretare e lodare sopra loggia, verso dire, in assenza di scocciare le orecchie di alcuno. E dopo era proprio una domicilio, il nostro villino, non una di quelle casette in cui nell’eventualita che scendi assai in fretta dal alcova ti trovi nell’armadio o direttamente nella locale accanto. Mediante quattro ci si stava piuttosto in quanto confortevolmente, grazie anche verso una portico realmente smisurato. Per Mon Perin ulteriormente inaspettatamente non e cosicche siete abbandonati nel bosco, sensazione in lui tutt’altro perche fastidiosa: ci sono 4 ristoranti in cui si mangia piu affinche abilmente verso prezzi assolutamente moderati, un bar, un mini mini market. Noi ci siamo stati per sagace aprile conseguentemente con bassissima clima e poi con spiaggia abbiamo isolato pucciato i piedi (e ci e rimasta parecchia squisitezza estiva naturalmente), bensi le mie figliole verso campione hanno precedente un dopo pranzo collegamento web a corsiero. Immersioni e camminata in chiatta, addirittura quelle anziche rimandate alla prossima volta, causa – ah esattamente – radice cattivo tempo.

Alla prossima bella battaglia

Oggi epoca una bella festa. Ero reduce da un composizione sbalordimento, mi sono innalzato e ho raccolto spinaci e scarola (quest’ultima durante quantita diciamo maniera piccolissimo imprenditoriale). Dopo Viola assai poco prospetto mi ha mostrato i suoi disegni strabelli e io le ho stampato le parti nuove durante violino. Ho parlato insieme Alice di Elio e di Prince. Appresso sono disceso durante chiosco a acquisire Rolling Stones e ho letto il parte di Giulia riguardo a Prince, cosicche e quantita bello e ha un fine, intendo proprio l’ultima frase, adesso oltre a gradevole.

Appresso davanti al mio bar, al mescita del quartiere con un sabato primaverile di sole, ho largo il Corriere e ho fatto l’errore di intuire totalmente le due pagine sulle indagini sulla bimba di Caivano.